Come si realizza un cappotto interno

0 Flares 0 Flares ×

Il cappotto interno rappresenta la soluzione ideale da sfruttare nel momento in cui si vuole essere sicuri del fatto che, la propria casa, possa non andare incontro a delle situazioni negative di ogni tipo dettate appunto da un tipo di errore relativo alla scelta dei materiali isolanti.

Ecco quindi come realizzate un cappotto interno in maniera semplice e rapida.



A cosa serve il cappotto interno

Prima di spiegarti come potrai realizzare un cappotto interno, occorre capire a cosa serve questo particolare tipo di struttura e perché, nella propria casa, essa risulta essere essenziale.

Il cappotto interno è un tipo di struttura isolante che possiede due vantaggi: esso è semplice da realizzare e pertanto anche una persona poco esperta in muratura potrà realizzare il cappotto interno ed inoltre permette di evitare gli sprechi energetici con condizionatori sempre attaccati sia d’estate che d’inverno.

Il cappotto interno permette infatti di evitare che, queste particolari problematiche, possano venirsi a manifestare: in estate il fresco della casa viene ostacolato dal cappotto interno e pertanto, il buon clima temperato e piacevole, non viene condizionato dal calore esterno della propria casa.

Al contrario, in inverno, il calore prodotto da stufe o condizionatori, non viene assolutamente condizionato dal freddo che potrebbe essere presente all’esterno della propria casa.
Il calore viene quindi imprigionato, impedendo ai fattori atmosferici che generano le basse temperature, di avere un’incidenza all’interno della propria casa.

Per questo occorre realizzare un cappotto interno, in modo tale da avere una casa che risulti essere in grado di evitare che, tutti quei fattori poco piacevoli, possano essere in grado di rendere la propria casa meno accogliente di quanto dovrebbe essere.

Cosa occorre per effettuare un cappotto interno

Per la realizzazione di un cappotto interno non dovrai comprare tantissimi materiali oppure abbattere la tua abitazione per poter fare in modo che questa possa essere perfettamente isolata sotto il profilo termico.

Ti serviranno pochissimi oggetti, tra i quali spiccano ovviamente i pannelli isolanti: essi sono i veri protagonisti del tuo cappotto interno termico, cosa che ti consente di evitare che, la tua casa, possa essere oggetto del freddo o del caldo eccessivo e possa essere meno piacevole.

Ovviamente ti occorre anche acquistare della malta, stracci, sigillante, antimuffa, sigillante acrilico e pittura dello stesso materiale.

Con questi strumenti sarà possibile realizzare il cappotto interno in maniera semplice e veloce.

Come iniziare

Per prima cosa occorre che tu controlli la parete dove intendi mettere il pannello isolante: devi verificare che non vi siano delle crepe sulla parete, in maniera tale che tu possa iniziare subito con la prima operazione.

Se invece le crepe sono presenti, utilizza la malta per poterle coprire: presta attenzione e cerca di evitare che queste possano ripresentarsi dopo pochissimo tempo dalla messa in posa dei pannelli.

Una volta che hai effettuato questa prima operazione ed il muro è perfetto, devi mettere in posa i pannelli isolanti: togli l’adesivo che si trova nella parte posteriore e attacca al muro i pannelli.

Stai attento a non lasciare nemmeno uno spiraglio tra un pannello e l’altro: questo in quanto, se commetti tale errore, muffa e condensa potrebbero presentarsi in casa tua senza che tu nemmeno te ne accorga.

Se trovi delle fughe devi semplicemente utilizzare il sigillante acrilico e metterlo tra le diverse fessure, in maniera tale che queste siano completamente coperte.
Lascia asciugare il tutto e controlla che non vi siano altre piccole imperfezioni.

Se vuoi, potrai pitturare i pannelli con la tinta acrilica per dargli il colore che gradisci: utilizza anche l’antimuffa in maniera tale che la tua casa sia completamente protetta da questo elemento.

Finalmente hai realizzato il tuo cappotto interno: come avrai notato, questo procedimento è molto semplice e ti fa risparmiare tantissimo denaro, visto che non avrai bisogno di chiedere l’intervento dell’esperto per poter effettuare questa semplice operazione.



0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 LinkedIn 0 0 Flares ×
Loading Facebook Comments ...

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *